Asperger e medicina biologica

Asperger e medicina biologica

Asperger

Asperger

La sindrome di Asperger è un disturbo pervasivo, da alcuni associata all’autismo ma senza la manifestazione di ritardi nello sviluppo del linguaggio e  cognitivo. Forse si potrebbe  I pazienti affetti presentano una compromissione delle interazioni sociali, schemi di comportamento ripetitivi e  una restrizione delle attività e interessi coltivati. Diversamente dall’autismo si osserva primariamente una compromissione qualitativa dell’interazione sociale, modelli comportamentali stereotipati, attività e interessi limitati ma nessun ritardo clinicamente significativi nello sviluppo cognitivo e nel linguaggio. Successivamente possono verificarsi sofferenze non dovuti alla sindrome, ma al suo impatto nella relazione, come depressione, ansia, disturbo ossessivo-compulsivo. La tendenziale carenza di relazioni che stimolano, causa un impatto significativo sull’essere umano che estrinseca uno sviluppo extrauterino maggiore  per intensità e qualità, di quanto si osserva nel mammifero. Questa caratteristica nota in biologica con il termine neotenia è tipica nello sviluppo umano e lo rende assolutamente dipendente dalla relazione e dal contatto.  Leggi tutto.

Addomesticamento e medicina biologica

Addomesticamento e medicina biologica

addomesticamento

addomesticamento

La medicina biologica si interessa dei processi di addomesticamento per la curiose osservazione che i parametri  riscontrati negli animali  si applicano altrettanto al suo teorico padrone ovvero l’uomo stesso.    Per addomesticamento  si intende in genere il processo attraverso cui una specie animale o vegetale è abituata alla convivenza con l’uomo e al controllo da parte di quest’ultimo. Per molte specie, la domesticazione ha comportato notevoli mutamenti nel comportamento,  nel ciclo di vita  fino a coinvolgere la genetica e la fisiologia. L’ addomesticamento è inteso comunque come un processo che l’uomo mette in atto  su altre specie per scopi egoistici di sfruttamento.  Gli scopi per i quali l’uomo addomestica una specie sono complessi. Alcuni animali sono addomesticati per essere usati come  forza di lavoro  e mezzo di trasporto. Altri per sono addomesticati  per essere usati come cibo e per ricavarne materiali. Infine l’addomesticamento può avere finalità si surrogato affettivo  ovvero per intrattenimento o compagnia.   Leggi tutto.

Dismorfofobia e medicina biologica

Dismorfofobia e medicina biologica

dismorfofobia

dismorfofobia

La medicina biologica si applica nella dismorfofobia per  comprendere i conflitti biologici sottostanti il comportamento e la sofferenza connessa. Il trattamento non sostituisce la psicoterapia, ha vantaggio di una elevata tollerabilità e contribuisce ad ridurre il fabbisogno di terapia maggiormente invasiva. La dismorfofobia  è una forma particolare di paura che coincide con una alterata percezione del proprio corpo e delle sue dimensioni. Alla paura nella dismorfobobia si associa anche un’eccessiva preoccupazione della propria immagine corporea. In alcuni pazienti, questa paura determina l’incapacità a costruire relazioni sociali e sessuali piacevoli, con conseguente isolamento. Il dismorfofobico può sviluppare comportamenti automatici e ritualizzati tesi ad evitare il conflitto sottostante. La dismorfofobia evolve talvolta verso l’anoressia nervosa e\o la bulimia, ma si tratta solo di alcune tra innumerevoli varianti del disturbo. La dismorfofobia si sviluppa con maggiore frequenza in adolescenza riguarda  sia maschi che femmine. La paure possono focalizzarsi sull’intero aspetto esteriore o solo su una parte delimitata del corpo. In genere, le parti maggiormente interessate sono: seno, capelli, cosce e fianchi per le donne; torace, addome, naso, pene, testicoli e capelli, per gli uomini.  Leggi tutto.

Anoressia nervosa e medicina biologica

Anoressia nervosa e medicina biologica

anoressia

anoressia

La medicina biologica osserva l’ anoressia nervosa,  come una risposta adattativa codificata per compensare un conflitto patito dagli antenati nel corso dell’ evoluzione sul pianeta. L’anoressia nervosa  è un disturbo del comportamento alimentare caratterizzato dal rifiuto del cibo. Nelle forme più gravi si determina malnutrizione, inedia e amenorrea. L’ anoressia nervosa è una sindrome adattativa a stress che coinvolge e nella sua evoluzione funzioni psicologiche, neuroendocrine, ormonali e metaboliche. L’anoressia nervosa è considerata una malattia emergente in epoca moderna, anche se rari casi furono osservati anche in epoche antecedenti. Malintesi sul significato di spiritualità operati da svariati culti religiosi contribuirono a  valutare l’anoressia era vista come un traguardo spirituale da raggiungere. Si tratta di un periodo oscuro della mente umana o in cui spesso si cercava il perseguimento di virtù spirituali attraverso la mortificazione del corpo.  Leggi tutto.

Parkinson e medicina biologica

Parkinson e medicina biologica

parkinson

parkinson

La medicina biologica osserva il Parkinson, senza negare le conoscenze accademiche, come una risposta adattativa codificata per compensare un conflitto patito dagli antenati nel corso dell’ evoluzione sul pianeta. La malattia di Parkinson è sindrome ipocinetica rigida dovuta a eventi neurodegenerativi. I sintomi sono il risultato della morte delle cellule che sintetizzano e rilasciano la dopamina  nella substantia nigra, una regione del cervello. La causa fisica del Parkinson è presumibilmente ambientale. La malattia  è più comune negli anziani, la maggior parte dei casi si verifica dopo i 50 anni e si osserva una predisposizione genetica.  Leggi tutto.

Meningite e medicina biologica

Meningite e medicina biologica

meningite

meningite

La medicina biologica osserva la meningite, senza negare le conoscenze accademiche, come una risposta adattativa codificata per compensare un conflitto patito dagli antenati nel corso dell’ evoluzione sul pianeta. La meningite una patologia del sistema nervoso centrale, alla quale spesso cooperano agenti infettanti, caratterizzata dall’infiammazione delle meningi. Le meningi sono  membrane protettive che ricoprono il cervello e il midollo spinale.  Qualora la malattia coinvolgesse oltre le meningi anche il cervello stesso,allora si definirebbe meningoencefalite.  Leggi tutto.