Cuore, circolazione e medicina biologica

Cuore, circolazione e medicina biologica

Cuore e circolazione in medicina biologica

Cuore e circolazione in medicina biologica

La medicina biologica osserva  il cuore e la circolazione come un insieme di diversi tessuti che realizza la soluzione ad una precisa area conflittuale realizzata nei complessi processi dell’evoluzione. La comprensione del senso biologico di un tessuto o organo favorisce la consapevolezza delle implicazioni conflittuali che la malattia esprime. La consapevolezza del senso biologico insito nel cuore e  nella circolazione è dunque premessa per la conflittolisi e contribuisce al decorso di tutte sue possibili malattie connesse.  Leggi tutto.

Polmone e medicina biologica

Polmone e medicina biologica

Polmone e medicina biologica

Polmone e medicina biologica

La medicina biologica osserva  il polmone  come un tessuto che realizza la soluzione a precise situazioni conflittuali realizzate nei complessi processi dell’evoluzione. La comprensione del senso biologico di un tessuto o organo favorisce la consapevolezza delle implicazioni conflittuali che la malattia esprime. La consapevolezza del senso biologico insito nel polmone è dunuq premessa per la conflittolisi e contribuisce al decorso delle sue possibili malattie. Il polmone è l’organo essenziale per la respirazione, ovvero la sua  funzione è di trasportare ossigeno dall’atmosfera al sangue e di espellere anidride carbonica dal sangue all’atmosfera.   Leggi tutto.

Osso e medicina biologica

Osso e medicina biologica

Osso e medicina biologica

Osso e medicina biologica

La medicina biologica osserva  l’osso  come un tessuto che realizza la soluzione a precise situazioni conflittuali realizzate nei complessi processi dell’evoluzione. La comprensione del senso biologico di un tessuto o organo favorisce la consapevolezza delle implicazioni conflittuali che la malattia esprime. La consapevolezza del senso biologico insito nell’ osso è premessa per la conflittolisi e contribuisce al decorso delle sue possibili malattie. Al di sopra di una certa massa cellulare  raggiunta dagli organismi è  stato necessario disporre di un tessuto  in grado di opporsi alla  forza di gravità o allo strappamento.   Leggi tutto.

Muscolatura striata e medicina biologica

Muscolatura striata e medicina biologica

Muscolatura striata e medicina biologica

Muscolatura e medicina biologica

La medicina biologica osserva la muscolatura striata come una soluzione evolutiva a precise problematiche di sopravvivenza. La comprensione del senso biologico che la muscolatura striata svolge nell’evoluzione dalla vita, favorisce la consapevolezza delle implicazioni conflittuali che la sua malattia esprime a livello umano. La consapevolezza del paziente riguardo il senso espresso da un tessuto  è premessa per la conflittolisi  quando  tale tessuto esprime una patologia.  La muscolatura, nell’evoluzione biologica, assolve ad una importante funzione inerente al comportamento degli organismi maggiormente evoluti: il movimento intenzionale, base per la specializzazione funzionale e organizzazione sociale.   Leggi tutto.

Colonna vertebrale e medicina biologica

Colonna vertebrale e medicina biologica

Colonna vertebrale e medicina biologica

Colonna vertebrale e medicina biologica

La medicina biologica osserva la colonna vertebrale come una soluzione evolutiva a precise problematiche. La comprensione del senso biologico che la colonna vertebrale svolge nell’evoluzione dalla vita, favorisce la consapevolezza delle implicazioni conflittuali che la sua malattia esprime a livello umano. La consapevolezza del senso insito nelle malattie  è premessa per la conflittolisi e contribuisce al loro decorso. La colonna vertebrale è una soluzione biologica applicata da quegli  animali che ne prendono il nome ovvero i vertebrati.  Leggi tutto.

Stomaco e medicina biologica

Stomaco e medicina biologica

Stomaco e medicina biologica

Stomaco e medicina biologica

La medicina biologica osserva lo stomaco come una soluzione evolutiva a precise situazioni conflittuali. La comprensione del senso biologico di un tessuto o organo nell’evoluzione, favorisce la consapevolezza delle implicazioni conflittuali che la sua malattia esprime. La consapevolezza del senso biologico insito nelle malattie di stomaco è premessa per la conflittolisi e contribuisce al loro decorso. Lo stomaco è parte dell’apparato digerente e svolge la seconda fase della digestione, ovvero quella successiva alla masticazione.  Lo stomaco umano ha la forma di una sacca ed  occupa topograficamente una regione centrale nel corpo pur presentando notevole variabilità di forma e posizione a seconda della costituzione e del suo riempimento.  Lo stomaco svolge la funzione di acquisire il nutriente e  scomporlo in una porzione assimilabile e una non assimilabile destinata alla successiva evacuazione.   Leggi tutto.