SAD Seasonal affective disorder

SAD Seasonal affective disorder

sad seasonal affective disorder

sad seasonal affective disorder

Il SAD Seasonal affective disorder secondo la medicina biologica è una risposta adattativa a stress consistente in una significativa riduzione nella capacità di occuparsi bastevolmente di sé, disagio che si verifica in occasione dei cambi di stagione. Il SAD Seasonal affective disorder è una forma rassegnazione tale, da determinare una melanconia profonda con abbandono delle cure e attenzioni minime da rivolgere a se stesso.  Il SAD Seasonal affective disorder si verifica nel campo emozionale ipotristezza. Il SAD Seasonal affective disorder è connesso ad conflitto biologico risentito come ”minaccia al proprio nido” che si applica ai cambi di stagione e in particolare nel passaggio autunnale. La memoria di questo comportamento nel SAD Seasonal affective disorder è connessa al nomadismo stagionale dei nostri progenitori. In tale delicatissimo passaggio molti morivano connettendo nelle parti antiche del sistema nervoso il calo della luce alla morte.

Anche la culture stanziali evidenziano però una forte preoccupazione in occasione dell’autunno e dell’inverno, perchè le calorie disponibili e la possibilità di luce per procacciarle erano decisamente minori nelle stagioni indicate. Pertanto il calo delle ore di luce in autunno può attivare in circostanze di vulnerabilità, le memorie connesse a morte. Tali memorie sono presenti in tutti gli uomini è configurano la base biologica per tutte quelle religioni che valorizzano il solstizio invernale come festività rituale. Dal 25 dicembre diventa infatti visibile che la disponibilità di luce solare è in graduale aumento.  Nell’ uomo moderno alcuni tipici trigger conflittuali associati al calo delle ore di luce possono riattivare le memorie che codificano la SAD Seasonal affective disorder.  I trigger conflittuale in oggetto sono risentiti come una minaccia al proprio nido in senso estese e sono frequentemente:

  • lutto,
  • perdita,
  • fallimento,
  • emigrazione,
  • separazione,
  • precarietà,
  • fame
  • malattia
  • perdita di ruolo sociale
  • pensionamento

I sintomi marcatori del SAD Seasonal affective disorder sono i seguenti disturbi stagionali:

  • insonnia o ipersonnia
  • agitazione o rallentamento psicomotorio
  • astenia
  • disforia
  • diminuzione di interesse o piacere per le attività
  • aumento o perdita di peso
  • difficoltà alla concentrazione
  • difficoltà a decidere
  • melanconia
  • isolamento sociale
  • disagi somatici associati

Il SAD Seasonal affective disorder è  più frequente in un contesto caratterizzato da un alto tenore di vita e stress. Maggiore è la distanza tra comportamenti naturali e condizioni di vita, altrettanto frequentemente si attivano risposte biologiche automatiche senza l’originale vantaggio.  Il SAD Seasonal affective disorder in un contesto naturale rappresenta un comportamento simile al letargo, teso ad un forte risparmio energetico in attesa di una stagione più favorevole alla caccia o alla agricoltura.

Oltre precisi limiti il SAD Seasonal affective disorder,  rende necessario un trattamento per contenere la sofferenza.Per la medicina biologica la ricerca del senso nei comportamenti e nella malattia  e la responsabilità del malato nei confronti di se stesso sono fondamentali  per ogni terapia. La medicina biologica cerca oltre la corporeità della malattia anche la finalità sensata della malattia nel contesto di una evoluzione prima personale, poi della stirpe e infine della specie.  L’analisi delle sofferenze patite dal malato, dei diversi fattori aggravanti, dei campi emozionali, del risentito, delle modalizzazioni e dell’insorgenza primaria possono aiutare nell’identificazione del conflitto sottostante per il singolo paziente. Alcuni comportamenti possono determinare un notevole disagio sia interiore sia nella relazione con gli altri. Una valutazione del risentito personale connesso secondo la medicina biologica, rappresenta una possibilità prima di comprensione e successivamente di coscienza riguardo al senso implicato, premessa ineludibile per una loro modulazione o a seconda dei casi per la loro risoluzione.

Dott. Fabio Elvio Farello, Agopuntura  a Roma

  • SAD Seasonal affective disorder  e medicina biologica